Home Ricercatori Calogero Conigliaro

Calogero Conigliaro

 

Nasce a Porto Empedocle il 14 maggio del 1976, da sempre appassionato di storia, successivamente aldiploma si iscrive alla facoltà di Scienze politiche dell’università di Palermo. Dopo aver espletato la leva nell’esercito completa i suoi studi rendendosi autore di una tesi di storia contemporanea dal titolo: “Dalla Sicilia a Cefalonia”, dove vengono narrate le vicende di alcuni dei reduci della divisione Acqui, diretti testimoni della strage dei loro commilitoni ad opera della wehrmacht avvenuta dopo l’8 settembre del ’43, in seguito all’armistizio dell’Italia con gli alleati. Il tutto era partito da una lettera pubblicata anni prima sul Corriere della Sera, dove l’allora studente chiedeva lumi su quell’episodio al grande del giornalismo italiano Indro Montanelli, il quale come da suo fare non ebbe peli sulla lingua nel narrare la sua su Cefalonia ed ancor più su come fu gestito l’armistizio. Su quella tesi si interessò la RAI che con il giornalista del TG1 Roberto Olla ha intervistato ad uno dei sopravvissuti realizzando una puntata di speciale TV7. Dopo la laurea il testo è divenuto un libro pubblicato dalla casa editrice Navarra di Palermo, arricchito dall’introduzione del professore Giuseppe Carlo Marino. Il volume ha ottenuto numerosi apprezzamenti oltre che una certa diffusione. Qualche tempo dopo laurea ha svolto ricerche a Roma presso gli uffici storici degli stati maggiori dell’esercito e della marina ed è proprio grazie a questi studi che è stato possibile nel luglio 2010, in collaborazione con Giuseppe Todaro, la pubblicazione sulla prestigiosa rivista Storia militare di: “ Porto Empedocle 1940-1943” prima articolata e documentata ricerca sui fatti avvenuti durante la guerra nella cittadina marinara allora importante base della regia marina italiana e della kriegsmarine germanica.

Attualmente è un giornalista e collabora con il Giornale di Sicilia ed il Quotidiano di Sicilia di Catania.